ESTRATTORE, CENTRIFUGA E FRULLATORE: DIFFERENZE e MIGLIORI NEL 2021

ESTRATTORE, CENTRIFUGA E FRULLATORE: QUALI SONO LE DIFFERENZE NEL 2020?

Estrattore, centrifuga e frullatore, quali son le differenze tra questi 3 elettrodomestici tanto simili ma allo stesso tempo tanto diversi?

Una bevanda fresca a base di frutta o verdura, meglio ancora se preparata in casa, fa sempre bene all’organismo, oltre che ad essere quasi essenziale la mattina accompaganata da fette biscottate o un buon yogurt greco.

Indispensabile quindi munirsi di uno dei tre elettrodomestici sopra descritti, diversi tra loro sia per funzionalità che per risultato finale.

Scegliere una centrifuga per esempio, è molto diverso che optare per un frullato: pur utilizzando gli stessi ingredienti, il procedimento di preparazione sarà differente e la bevanda stessa non avrà gli stessi valori nutrizionali o la stessa consistenza.

Le differenze più lampanti tra estrattore, centrifuga e frullatore son la possibilità o meno di utilizzare frutta e verdura non sbucciata, la facilità di pulizia del dispositivo stesso, il tempo impiegato, la preparazione e soprattutto il prezzo, che può variare sensibilmente a seconda della tipologia scelta.

Prima di procedere con l’acquisto è meglio conoscere pro e contro di ciascun elettrodomestico così da scegliere quello più adatto alle proprie esigenze.

Ecco di seguito una mini guida per riconoscere e distinguere estrattore, centrifuga e frullatore unito a qualche suggerimento per comprare online il tuo preferito.

L’estrattore

Sicuramente in TV, sui giornali oppure sui social, ne avrai sentito spesso parlare. Ma come funziona un estrattore?

Nell’estrattore frutta e verdura vengono pressate contro un filtro d’acciaio passando attraverso un setaccio dove da una parte esce il succo ottenuto, dall’altra rimane la polpa secca. A differenza della centrifuga, lavora a freddo non scaldando i nutrimenti cosi da mantenere inalterate le proprietà degli alimenti.

Grazie a questa metodologia, l’estrattore ha il vantaggio di poter ottenere il succo anche da erbe e germogli e una pulizia più veloce rispetto alla centrifuga. Considera però che tra i tre elettrodomestici è anche il più costoso.

L’estrattore, al contrario della centrifuga, può essere usato per tutti i tipi di frutta e verdura, siano essi duri o molli, ma anche per i frutti piccoli e pieni di semi, per le passate di pomodoro e per le creme a base di latte.

Ecco 3 estrattori 2021 per tutti i gusti e tasche consigliati da CONSIGLIAMELO.COM:

 Estrattore 
Il miglior rapporto qualità prezzo

Severin ES 3571 Slow Juicer
La nostra scelta più venduta

Philips Microjuicer HR1894/80
Vedi Prezzo
La nostra scelta più economica

Imetec Succovivo SJ4 1200
Vedi Prezzo

La centrifuga

Come dice il nome, questo elettrodomestico utilizza la forza centrifuga per arrivare al risultato finale.
Gli alimenti sono sminuzzati da una grattugia mentre il succo viene separato dalla polpa grazie ad un componente che si muove ad alta velocità. Il risultato finale è un succo purissimo, senza polpa e fibre che vengono scartati. Il vantaggio è che frutta e verdura non devono essere sbucciate.

Unica pecca, il calore generato dal movimento ad alta velocità, se non controllato, rischia di ossidare vitamine e minerali riducendone i benefici.

La centrifuga è indicata per frutti duri e molli, ma non per quelli con un nocciolo o con la presenza di semi. I pomodori e i formaggi non possono essere trattati all’interno di una centrifuga, poichè rischierebbero di compromettere la macchina.

Ecco 3 centrifughe 2021 per tutti i gusti e tasche consigliati dal CONSIGLIAMELO.COM:

 Centrifughe 
Il migliore

Kenwood JE850 Excel Centrifuga
Il miglior rapporto qualità prezzo

Bosch MES25A0 Centrifuga
Vedi Prezzo
La nostra scelta più economica

Aicok Centrifuga Juicer
Vedi Prezzo

Il frullatore

Il grande classico, presente in quasi tutte le cucine è il frullatore. 
Il suo funzionamento è semplicissimo: il frullatore infatti riduce in pezzetti frutta e verdura ottenendo una bevanda grazie all’aggiunta di un liquido come acqua o latte.

Il composto ottenuto conserva succo, polpa e fibra anche se dovrai tener presente che il succo ottenuto con il frullatore può essere ricco di aria e quindi portare fastidio se soffri di disturbi quali colon irritabile.

Inoltre frutta e verdura devono esser sbucciate e. se il frullatore non è abbastanza potente e di qualità, non riuscirà a sminuzzare le varietà più dure. Il vantaggio? È decisamente il più economico.

 Frullatori 
Il migliore

Philips Frullatore HR3752/00
La nostra scelta più economica

Philips Frullatore HR3752/00
Vedi Prezzo
Il miglior rapporto qualità prezzo

Philips Frullatore HR3752/00

Vedi Prezzo

 

 

Quali criteri considerare nella scelta?

Se siamo indecisi su quale sia lo strumento che meglio si adatta alle nostre esigenze, e non sapete ancora scegliere tra estrattore, centrifuga o frullatore, diversi sono i fattori da tener in considerazione:

  • L’utilizzo: come indicato sopra, la centrifuga può essere adatta per chi volesse, per esempio, una spremuta d’arancia ogni giorno, ma non per chi abbia necessità di utilizzare anche frutti di bosco o pomodori.
  • La velocità: un estrattore impiega in media tre minuti per produrre 200 cl di succo al contrario di una centrifuga che impiega in media solo 90 secondi. Motivo per cui è consigliabile quest’ultima nel caso siano indispensabili preparazioni più veloci.

  • La grandezza: le centrifughe sono mediamente molto più pratiche e maneggevoli degli estrattori dato che si sviluppano in altezza. Al contrario gli estrattori prevedono solitamente un ingombro maggiore.
  • Il prezzo: per via delle diverse caratteristiche tecniche, gli estrattori sono più costosi delle centrifughe. Se i prezzi per una centrifuga vanno dai 30 ai 150 euro in media, per gli estrattori si parla di una fascia di prezzo che oscilla tra i 70 e i 400 euro.
  • Il rumore: mentre una centrifuga è di norma rumorosa quanto un tradizionale frullatore, l’estrattore di succo è uno strumento silenzioso adatto perciò all’utilizzo anche di notte.

 

Nota personale dallo staff CONSIGLIAMELO.COM
Da numerosi studi, non andrebbero considerate le supposizioni che son nate nel tempo riguardanti questi elettrodomestici. In particolare non date credito a chi sostiente che le proprietà benefiche degli alimenti cambino drasticamente da uno strumento all’altro. Non ci sono differenze significative tra un succo centrifugato ed uno estratto in termini di concentrazione di nutrienti come vitamine, magnesio e carotenoidi.