I MIGLIORI MANTENITORI DI CARICA E AVVIATORI D’EMERGENZA

AUTO FERMA IN QUARANTENA? ECCO I MIGLIORI AVVIATORI D'EMERGENZA

Come ben saprai le batterie delle automobili hanno una dinamo interna che, tramite il movimento della macchina stessa, fan si che il livello di carica resti sempre ottimale.

I mantenitori di carica o avviatori sono utilissimi in situazioni d’emergenza, cosi eviterete di affidarvi ai soliti cavi (sperando che qualcuno sia cosi gentile da darvi una mano) oppure al soccorso stradale, che spesso, per queste cose, è a pagamento.

Oltretutto non dimentichiamo il fattore climatico. Il passaggio da caldo a freddo può portare a criticità di diversa natura. Questo vale sia se l’auto è ferma in garage ma anche mentre l’auto è in movimento, situazione in cui pure la naturale autoscarica si velocizza per via della temperatura.

Le batterie più moderne ovviamente rispondono meglio a questo tipo problemi, ma quando sono usurate e arrivano da anni di mancata manutenzione dell’auto, il rischio si amplifica.

Qui di seguito vi segnaliamo le 7 migliori alternative per fronteggiare questo tipo di problematiche

 

Modello

Capacità

 
ENKEEO Accumulatore 155wh42000 mAh
TACKLIFE T6 Avviatore18000 mAh Vedi Prezzo
NOCO Boost HD GB70 2000 Amp23000 mAh Vedi Prezzo
SUAOKI U10 Avviatore20000 mAh Vedi Prezzo
Suaoki U28 2000A20000 mAh Vedi Prezzo
Tesoky Avviatore Batteria12000 mAh Vedi Prezzo

 

Controllare lo stato della batteria

La prima cosa fare per controllare lo stato della batteria è munirsi di un multimetro digitale. Lo trovate su Amazon a prezzi più che abbordabili, ecco 3 esempi:

Tacklife DM10Tacklife DM02APeakTech 1070

Basterà quindi collegarlo ai morsetti della batteria ad auto ferma per leggere la tensione. Una generica batteria riporta tra i 12,6 e i 12,8 V come valore ottimale a riposo ed auto ferma da almeno un’ora. Al di sotto di 12,4 V, la batteria andrà ricaricata.


Differenza tra AVVIATORE DI EMERGENZA e MANTENITORE DI CARICA

Il mantenitore di carica è adatto solo in caso di fermo prolungato come in questo periodo a causa del Coronavirus. Non ha ovviamente utilità se usiamo spesso l’auto dato che per mantenere la carica, basta semplicemente utilizzar l’autovettura.

Fortunato chi possiede un box con presa elettrica al contrario di chi deve staccare la batteria per portarsela in casa e procedere alla carica. (Nota bene: VERIFICATE sempre sul manuale se l’operazione è permessa, soprattutto se la vostra vettura possiede lo start&Stop)

Prima di acquistare il dispositivo dovrete controllare che supporti le vostre batterie, sia nella tensione (6 o 12 V), sia nel tipologia. Gli altri parametri utili sono corrente di carica, Ah delle batterie ricaricabili e i vari connettori.

Solitamente, sul mantenitore di carica, è presente un LED che indica il funzionamento, uno che indica il corretto posizionamento di positivo/negativo e uno che indica lo stato della batteria.
Alcuni modelli hanno addirittura una modalità “repair” per tentar di recuperare in extremis una batteria a terra.

Mi raccomando: prima di procedere all’acquisto controllate il tipo di batteria e i dati di targa, verificando che rientrino nei parametri del caricatore/mantenitore

Ecco 3 modelli tra i più affidabili

KKmoon Mantenitore AutoBLACK+DECKER BDV090URAQT Mantenitore Auto

 

Se parliamo invece di avviatore d’emergenza esistono ormai modelli super all’avanguardia, che integrano una powerbank in grado di fornire lo spunto necessario per avviare il motore, oltre a consentirvi di ricaricare qualsiasi dispositivo tramite USB o perchè no, di illuminare la zona di lavoro grazie alla torcia integrata.

Facilissimi da utilizzare: colleghiamo i cavi in dotazione alla batteria, accendiamo il dispositivo e dopo la conferma tramite i LED che troverete sul dispositivo, potrete dar lo spunto alla batteria cosi da avviarla. (consultare sempre il manuale d’istruzioni dato che potrebbero variare a seconda del modello)

Anche per gli avviatori d’emergenza, ci son valori da tenere in considerazione. Infatti dobbiamo considerare gli “mAh”, che identificano la capacità della batteria. Il valore della corrente a picco, determinato della lettera “A” (valore massimo che dipende dal tipo di auto). La tensione d’uscita, valore “T” che solitamente si pone sui 12V.

Da tener bene in considerazione la corrente di picco (A). Infatti un avviatore adatto ad utilitarie potrebbe non essere sufficiente per SUV di grandi dimensioni o veicoli commerciali. Solitamente il produttore indica la cilindrata massima supportata per i motori diesel o benzina.

Di seguito vi riproponiamo la tabella con le 6 migliori alternative che potrete trovare su Amazon

 

Modello

Capacità

 
ENKEEO Accumulatore 155wh42000 mAh
TACKLIFE T6 Avviatore18000 mAh Vedi Prezzo
NOCO Boost HD GB70 2000 Amp23000 mAh Vedi Prezzo
SUAOKI U10 Avviatore20000 mAh Vedi Prezzo
Suaoki U28 2000A20000 mAh Vedi Prezzo
Tesoky Avviatore Batteria12000 mAh Vedi Prezzo